Croccante alle arachidi: snack fatto in casa
Vera Tirassa - Biologo Nutrizionista Forlì - Cesena - Calisese - Online
Nutrizionista
8193
post-template-default,single,single-post,postid-8193,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-3.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.10,vc_responsive
 

Blog

Croccantini di Arachidi

  |   Ricette

Le arachidi sono molto caloriche però hanno tantissime proprietà positive. Seguite il Tag frutta secca e scoprirete i suoi benefici, come ad esempio le proprietà lassative (provocato dall’elevato contenuto in fibre, regola il colesterolo ecc). A livello botanico le arachidi vengono classificate come legumi (infatti si trovano all’interno di un baccello) però per le loro caratteristiche tipiche da semi oleaginosi vengo considerate in gergo come frutta secca.

La maggior parte della quota lipidica 49 g su 100 g è costituita di acidi grassi mono e polinsaturi (omega 9 e omega 6) e solo una piccola quantità di lipidi è rappresentata da grassi saturi (acido palmitico e starico). Sono inoltre una buona fonte di niacina (vitamina B3 e quindi contribuiscono alla buona salute del cervello e alla circolazione sanguigna. Sono ricche di fibre (8,4 g su 100 g) e di sali minerali quali fosforo, potassio e magnesio.

Il contenuto di proteine complessivamente, dal punto di vista nutrizionale, non è molto alto (25,8 g su 100 g) però questa quota è composta da amminoacidi essenziali quali arginina e acido aspartico. L’aminoacido limitante è la lisina.

Con tutto l’impasto ho ottenuto 24 barrette. 1 barretta contiene 62 kcal, di cui

  • 2,4 g di Proteine
  • 4 g di Carboidrati
  • 4 g di Lipidi
  • 0,9 g di Fibre

Vi consiglio di comprare arachidi non salate perché il contenuto di sodio è troppo elevato e averle già sgusciate e salate le fa diventare ancora più attraenti e per questo si tende a consumarne una quantità eccessiva. Meglio comprarle ancora avvolte nel loro baccello. Smart choice!


Preparazione

Sbucciate le arachidi e separate le due parti per ottenere più volume, adesso tostatele.

In una pentola antiaderente mettete il miele e lasciatelo sciogliere a fuoco bassissimo, mescolate con un cucchiaio di legno e portate a bollore.

Aggiungete le arachidi e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti per far evaporare l’acqua, mescolando sempre.

In una terrina o una piastra da forno mettete la carta forno antiaderente, versateci il composto che dovrebbe staccarsi senza problemi. Volendo potete spargere dell’olio sulla carta forno per essere sicuri che il composto si stacchi senza problemi.

Levatelo dal fuoco e versatelo sulla carta forno. Metteteci un’altro strato di carta forno sopra e con un mattarello  (o un bicchiere) spianate il composto prima che si raffreddi troppo. Dategli la giusta forma e tagliatelo a piccoli pezzi e fatelo indurire del tutto prima di servirlo.

Per decorare le barrette e farle ancora più ghiotte potete immergerle nel cioccolato fondente sciolto a bagnomaria. Ricordatevi però che le barrette sono già molto energetiche per questo meglio non abusarne.

Croccantini d'arachidi

Croccantini d’arachidi

Fonti:

http://www.benessere360.com/arachidi.html